testi.xyz

47milano – 47 testo

attendere prego...

[testo di “47” ft. venis, orfedi, uzi lvke & k.wasabi]

[ritornello: venis]
con lei due dita, come i tech deck
beton cire, niente snapback
corro su strada come vettel
siete quattro babbi, noi siamo 47
con lei due dita, come i tech deck
beton cire, niente snapback
corro su strada come vettel
siete quattro babbi, noi siamo 47

[strofa 1: orfedi]
siamo 47, ho due culi e quattro tette
con due chili nel baule, vado forte come vettel
non mi fotterà di niente, per i soldi marionette
‘sta gente che fa storie, ma mica sono influencer
il mio amico vende i pezzi però, frate’, non è ancora dentro
il locale pompa il pezzo, ma non siamo ancora dentro
il tuo amico dice: “strada”, ma così non mi sembra
sembra quasi uno di quelli che viene dal centro
il tuo boss non è boss, non mi dire di no
digli che alle 3, fra’, lo aspettano in box
fai un tiro e ti manca l’aria come un roor
e do un bacio a mia mamma e mi dice: “my love”
paga a schiaffi, frate’, no pound
salta dopo, fa smackdown
corro finché al polso non avrò un rolex bussdown
ti sei fatto per giorni, mio zio si è fatto gli anni
a milano lui è il dandi della mala dei grandi

[ritornello: venis]
con lei due dita, come i tech deck
beton cire, niente snapback
corro su strada come vettel
siete quattro babbi, noi siamo 47
con lei due dita, come i tech deck
beton cire, niente snapback
corro su strada come vettel
siete quattro babbi, noi siamo 47

[strofa 2: uzi lvke]
uzi lvke, largo c’è, 47 nello slang
ho un mon frère che tira bang
la tua tipa tira bene
tiro grey, ti conviene
c’ho il palazzo, niente ferie
fanno affari, è un safari, scappiamo dalle pantere
la neve dentro quel panta’, mio padre qui giù in quartiere
che voglio ‘sti soldi in banca, ma senza mai rapinarla

[strofa 3: k.wasabi]
sono un hijo de putana, ma non darmi del puto
quando arriva la pula, sento odore di pluto
vesto nero, yakuza, nome in codice: kuro
miro dritto alla nuca, dopo parli dal buco
lei più usa la gola, più ha ragione su tutto
non la porto mai in zona o si spaventa di brutto
quando la notte è rosa, siamo vampiri in studio
sembra una battle royal, solo che valetudo

[ritornello: venis]
con lei due dita, come i tech deck
beton cire, niente snapback
corro su strada come vettel
siete quattro babbi, noi siamo 47
con lei due dita, come i tech deck
beton cire, niente snapback
corro su strada come vettel
siete quattro babbi, noi siamo 47

- 47milano testo

Testi di Random